marketplace nft giochi

Marketplace NFT dei giochi play 2 earn

Tabella dei Contenuti

Oggi vogliamo approfondire un tema che ha generato dibattiti nella nostra community Discord.

A proposito di community Discord, se vuoi partecipare ci trovi qui: accedi al nostro Discord.

In questo articolo troverai solo alcuni nostri pensieri e non c’è qui la verità “scientifica”, ma usando la logica e conoscendo il mondo blockchain siamo sicuri che saranno facilmente intuibili da tutti.

Partiamo dal dire che, come sappiamo, i giochi play 2 earn hanno spesso un comparto NFT dedicato: personaggi, land, skin, oggetti e altri.

Molto giochi permettono di guadagnare proprio dalla vendita di questi NFT che nel tempo possono apprezzarsi o comunque sono cercati da altri giocatori per i vantaggi che gli portano nel gameplay.

Il mondo degli NFT si è sviluppato intorno ad alcune piattaforme che permettono e agevolano lo scambio e la compra/vendita di questi NFT fra utenti differenzi.

La più famosa è senza dubbio OpenSea.

Ad oggi un team di sviluppo che si approccia ad entrare nel mondo dei giochi play 2 earn deve senza dubbio affrontare un grande dilemma: creare o meno un marketplace interno per i propri NFT.

Spesso molti team, per partire leggeri, si dedicano allo sviluppo del gioco, eventualmente del token e degli smart contract per mintare gli NFT, affidandosi poi a marketplace esterni per la vendita.

Vediamo insieme quali sono i pro e i contro dei maretkplace esterni o interni sia per gli sviluppatori, ma soprattutto per gli utenti.

Marketplace esterno: la via più breve per gli sviluppatori

Affidare lo scambio dei propri NFT a marketplace esterni è sicuramente una delle vie più brevi per partire snelli.

Ci si concentra sullo sviluppo del gioco, si raccolgono fondi con un semplice minting sul proprio sito/gioco e poi si affida la parte di scambio e commercio degli stessi alle fonti esterne.

Prendiamo come esempio League of Kingdom, uno dei giochi blockchain più giocati nella nostra community.

Il guadagno attuale di questo gioco (in attesa di guadagnare dal minting delle risorse dei draghi) è dato dalla vendita degli NFT delle risorse che andiamo a farmare.

Gli altri utenti decidono di comprare le risorse NFT per poter accelerare la loro crescita.

League of Kingdom non ha un market interno per la compra-vendita degli NFT delle risorse (ma anche per le skin) e quindi è possibile andare esternamente su diversi siti.

Fra i più usati ci sono lo stesso OpenSea, TofuNFT e PlayDapp.

Se per gli sviluppatori è una via più facile, per gli utenti potrebbe essere più dispersivo e difficile.

Chi è abituato a questo mondo e ci è dentro già da qualche tempo probabilmente riesce a districarsi facilmente fra wallet e marketplace.

Ma chi è nuovo e decide di approcciarsi alla blockchain per guadagnare giocando, allora le cose si fanno più complicate.

Spesso su questi marketplace, essendo “non regolamentati” ma solo punti di incontro fra wallet, ci sono scam e truffe varie.

Finti profili con il logo del gioco e NFT dall’aspetto molto simile, possono indurre il giocatore poco esperto a spendere quei soldi, credendo di aver investito in quel gioco o aver comprato un asset poi usabile nel gioco stesso, ma ricevendo un NFT privo di valore.

Quindi lo sviluppo di un marketplace interno è sicuramente un modo per migliorare la sicurezza dei giocatori di un determinato titolo.

C’è infine la questione delle fees che non dipende troppo dal fatto che un marketplace sia esterno o interno, ma soprattutto dalla blockchain scelta. Come è noto su ETH le gas fee sono molto alte, ma già il suo layer 2 Polygon, abbassa notevolmente le fee.

Vi lasciamo con tre semplici consigli:

  • Verifica sul sito ufficiale del gioco tutti i link verso i marketplace più noti
  • Verifica sempre che la collezione di NFT che stiamo prendendo sia quella con la spunta BLU del profilo verificato
  • Ti consigliamo di utilizzare un wallet secondario o comunque dedicato al singolo gioco se devi effettuare molte compravendite su market esterni, soprattutto se siamo in un chain diversa da ETH dove le fee per spostare i token fra wallet sono basse (esempio Binance Smart Chain, Polygon ecc.)

Marketplace sviluppato internamente

Ed eccoci alle considerazioni sul marketplace interno.

Se il team di sviluppo è serio e affidabile e se il gioco non è uno scam, il marketplace interno è sicuramente il modo più sicuro di approcciare agli NFT per i nuovi giocatori.

Infatti non dobbiamo preoccuparci di verificare le collezioni esterne e abbiamo spesso un canale di supporto dedicato sul Discord dell’azienda (o via email) per qualsiasi problemi.

Gli stessi sviluppatori di League of Kingdom stanno realizzando un market interno, ora pronto e funzionante per gli NFT dei draghi, ma presto allargato a skin e land.

Gli sviluppatori di Thetan Arena invece hanno scelto questa strada fin dall’inizio, realizzando un market semplice e molto intuitivo nel quale scambiare i proprio NFT.

Inoltre lo sviluppo di market interni porta poi a possibili evoluzioni del sistema di earning.

Ad esempio, molti giochi che hanno un market interno presentano anche un sistema di rent degli NFT, così da permettere ad altri giocatori di provare i vari NFT e magari guadagnarci qualcosa dal loro uso in un arco di tempo predefinito.

Quindi un marketplace interno significa più sicurezza per gli utenti e più facilità di uso da parte dei meno avvezzi.

Considerazioni finali

Quindi è meglio un gioco con un marketplace interno o uno con un marketplace esterno?

Non ci sentiamo di dire che se un team di sviluppo giovane, concentrato sul gioco, che quindi per iniziare più “lean” non sviluppa un marketplace interno allora significa che il gioco non sarà di qualità.

Ma tutte quelle software house che decidono di investire sia nel gioco che nella creazione di un marketplace interno significa che vogliono portare il proprio gioco ad un livello superiore, aiutare anche i nuovi del mondo blockchain e hanno a cuore la sicurezza degli utenti.

Ti ricordiamo che qualsiasi sia la scelta degli sviluppatori, sei in primis tu il responsabile dei tuoi token, quindi mi raccomando, scegli i wallet giusti, non rivelare le chiave private e stai attento/a a mantenere il tuo computer in sicurezza.

Se ti interessa saperne di più sui wallet per i giochi crypto, ecco un nostro articolo che può aiutarti: leggi l’articolo.

Alcuni Giochi